Il brustengo o brustengolo, è una ricetta tipica di Gubbio e dintorni. E’ molto semplice da fare con pochi e semplici ingredienti, infatti, ci sono solo farina acqua e sale. Viene cotto in padella come una frittata, anche lo spessore è quello della frittata.
A “i 5 Mondi“, lo usiamo come aperitivo o antipasto, si può cospargere di formaggio fresco che, grazie al calore, si scioglierà lentamente sopra.
Ci si può grattare il tartufo, oppure pomodori e mozzarella a pezzettini piccolissimi. Insomma si presta a tante preparazioni, ma è buonissimo anche da solo.

Il brustengo veniva fatto anche dalle nostre nonne e spesso, facevano soffriggere nella padella dei piccoli  pezzetti di pancetta di maiale e poi versavano la pastella che prendeva un sapore fantastico. Oggi, che cerchiamo di rendere meno grasso tutto ciò che mangiamo, lo prepariamo al naturale.


Ingredienti per 1 brustengo

Padella diametro 30 cm.
120 gr di farina bianca 00
un pizzico di sale q.b.
200 ml di acqua fredda
3 cucchiai di olio d’oliva (per friggere la pastella)

Per la farcitura: formaggio fresco, prosciutto crudo, altri ingredienti a piacere

N.B. Gli ingredienti bastano per 1 brustengo dallo spessore di circa 1/2 cm

PROCEDIMENTO:

Preparare una pastella con farina,sale acqua [1-2-3-4].

Fare scaldare la padella con l’olio d’oliva, buttare la pastella nella padella fare cuocere bene da un lato, stendere bene la pastella [5-6-7-8].
Rigirare aiutandosi con una spatola , fare cuocere dall’altro lato fino a duratura [9].
Appoggiare il brustengo cotto su un piatto[10], farcirlo a piacere[11], tagliarlo in 4-6 fette con la rotella per pizza[12].
La fantasia vi detterà come farcirlo l’importante è mangiarlo caldo!
Share.

Leave A Reply